Reggio Calabria aderisce al Progetto Crisc, sull’incidentalità stradale

La città di Reggio Calabria intende impegnarsi nell’attuazione del progetto Crisc, il centro regionale che governa l’incidentalità stradale in Calabria, in collaborazione con il Dipartimento Infrastrutture e Mobilità della Regione Calabria. Ai comuni con popolazione superiore ai 15.0000 abitanti è data infatti la possibilità di iscriversi al sistema Crisc per partecipare all’attività formativa e informativa organizzata sul territorio delle comuni coinvolti. La Giunta Comunale lo scorso 27 aprile su proposta dell’Assessorato alla Smart City guidato dall’Avv.Giuseppe Marino, ha approvato nei giorni scorsi l’adesione dell’amministrazione Falcomatà al progetto. L’intervento del centro regionale per il governo dell’incidentalità stradale in Calabria rappresenta un esempio di collaborazione interstituzionale che rafforza le competenze ordinarie degli Enti che vi collaborano per arginare il fenomeno dell’incidentalità diffusa che riguarda con maggiore evidenza le arterie stradali sovraccariche. La realizzazione di un sistema che permetta di ridurre l’incidentalità avviene nello specifico attraverso la realizzazione e il rafforzamento di un centro di monitoraggio e la previsione di un tavolo permanente di confronto. Attraverso la condivisione di banche dati e informazioni gli enti aderenti avranno la possibilità di utilizzare uno strumento conoscitivo e decisionale per influenzare la strategia di programmazione della viabilità e dei trasporti nonché della pianificazione urbanistica. Al tal fine il Comune di Reggio Calabria parteciperà alla attività di formazione del personale individuato ed alle campagne per la sensibilizzazione sui temi della sicurezza stradale, anche attraverso la realizzazione di campagne informative e di sensibilizzazione in grado di orientare i corretti comportamenti alla guida e di gestire l’organizzazione dei flussi di traffico.


by redazione