Più tutela per Carte e Bancomat.

Ecco il primo via libera al decreto sui servizi di pagamento. Gli utenti dei servizi a pagamento saranno piu’ tutelati davanti a frodi e truffe, beneficiando di una riduzione della franchigia da 150 a 50 Euro . Inoltre le commissioni per carte di debito e prepagate non dovranno superare lo 0,2% del valore dell’operazione.

Il regolamento mira ad accresce il livello di trasparenza e concorrenza del mercato europeo delle carte di pagamento, fissando un limite alle commissioni interbancarie.

Vediamo nel dettaglio cosa cambierà per il consumatore:

  • Limiti fissi alle commissioni su bancomat e carta di credito
  • obbligo di preavviso del blocco del bancomat
  • protesto assegni senza assegno cartaceo(ma solo con l’immagine)
  • Nessuna spesa per le comunicazioni relativa ai servizi di pagamento

il decreto recepisce la direttiva europea sui servizi di pagamento basate su carta che a sua volta definisce una serie di norme relative ai prestatori di servizi di pagamento (Psp) ed agli utenti, al fine di garantire sempre più efficienza e trasparenza nei servizi di pagamento, rafforzando la fiducia nei consumatori e risparmiatori.

Inoltre, detta requisiti tecnici e regole commerciali  allo scopo di rafforzare il  settore e garantire una maggiore sicurezza, efficienza e competitività dei pagamenti elettronici, a vantaggio di esercenti e consumatori. Relativamente alle commissioni interbancarie per le sole «operazioni nazionali» tramite carte di pagamento, i prestatori di servizi di pagamento saranno tenuti ad applicare, per tutti i tipi di carte, commissioni di importo ridotto per i pagamenti fino a 5 euro rispetto a quelle applicate alle operazioni di importo pari o superiore, così da promuovere l’utilizzo delle carte anche per questi pagamenti

Fonte Italia Oggi


by redazione