Calabria: La Regione pronta ad accogliere il turismo cinese con Incoming China

Il Presidente della Regione Mario Oliverio ha partecipato ieri, nella sede della Cittadella, al seminario informativo sul mercato turistico cinese, cui hanno partecipato numerosi operatori del settore. Presente anche,al tavolo dei relatori, Concetta Caravello, Direttore delle relazioni esterne di “Welcome Chinese”. Il progetto “Incoming China” – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – è stato avviato dalla Regione per preparare la destinazione ad attrarre ed accogliere la domanda turistica proveniente dalla Cina. Con l’accordo sottoscritto tra Regione, China Tourism Accademy e Select Holding, la Calabria è divenuta la prima Regione italiana certificata “Welcome Chinese”. La direttrice Caravello, con l’ausilio della proiezione di alcune slides, si è soffermata, tra l’altro, sulla crescita del mercato turistico cinese, sui flussi verso l’Europa e l’Italia, sul trend di crescita registrato in quest’anno, sul profilo del turista cinese “over 40 e under 40” e sull’importanza dei social media cinesi e su come le destinazioni meno conosciute richiamino sempre più la loro attenzione. “Una preparazione adeguata – ha detto Caravello che ha fornito cifre e numeri significativi – può dare risultati su progetti di medio lungo periodo”. Caravello ha parlato di una spesa turistica nell’anno 2016 stimata in 220 miliardi di dollari e 137 milioni di viaggiatori. L’importanza della certificazione “Welcome Chinese” va inquadrata nel contesto dell’elezione del 2018 dalla “European Travel Commission” come anno di sviluppo dell’arrivo cinese, a seguito degli accordi tra il governo cinese e l’Unione Europea.

La relatrice ha, infine, illustrato il percorso del “fam trip”, che si svolgerà dal 18 al 23 giugno, che vedrà la partecipazione di una delegazione cinese composta da dieci importanti tour operator, un giornalista e due blogger seguiti da 20.000 followers. L’itinerario è stato concepito in modo da presentare agli ospiti l’offerta turistica nella sua eterogeneità, contemplando: beni culturali, miti e tradizioni, enogastronomia, artigianato artistico, minoranze linguistiche, aree naturalistiche- paesaggistiche e folklore locale. A conclusione del tour, nella sede della Cittadella, il 23 giugno, sarà organizzato un “work shop BtoB”. Dopo un ampio dibattito, è intervenuto il Presidente Mario Oliverio che ha evidenziato l’enorme opportunità e potenzialità rappresentata dal fascino che esercita la Calabria sul turista cinese.”Costruire percorsi a piccoli passi verso un grande obiettivo deve essere – secondo Oliverio – la via da seguire”. Il Presidente non ha mancato di ricordare il ruolo fondamentale della cooperazione e della sinergia tra gli attori della destinazione turistica, pubblici e privati, in una Calabria che per crescere deve abbandonare logiche campanilistiche. “L’accessibilità – ha detto ancora Oliverio – è alla base dell’intercettazione della domanda turistica cinese”. Il Presidente, nel concludere, ha ricordato che il New York Times ha recentemente inserito la Calabria tra le cinquantadue mete turistiche del 2017, occasione da non perdere per il rilancio di una terra che è tra le più belle in Europa per paesaggi, patrimonio naturalistico – artistico e risorse enogastronomiche.


by redazione